pastificio-rummo

24

giu

Rummo, le mille forme del grano che diventa pasta

La storia dell’azienda Rummo inizia nel 1846, con la realizzazione a Benevento del primo molino per la macinazione del grano ad opera del fondatore Antonio Rummo.

Una passione che arriva da lontano, portata avanti da una famiglia che, giunta alla sesta generazione, ha fatto la storia dell’industria agroalimentare italiana.

Nel corso degli anni Rummo ha saputo trovare il giusto equilibrio fra la tradizione, che continua a fare la differenza, e l’innovazione, l’innata capacità di sperimentare e leggere le nuove tendenze del mercato.

Lo stile Rummo è inconfondibile e unico, anche perché rispettato lungo l’intera filiera di produzione e lavorazione del grano che diventa pasta. Dalle materie prime alla lenta lavorazione che permette, unica al mondo,  una tenuta di cottura certificata, passando per i formati più amati e le nuove linee biologiche-integrali, gluten free e realizzate con farine a base di legumi e riso integrale, come pasta ai ceci di toscana e riso integrale e pasta alle lenticchie rosse e riso integrale.

Per la scelta delle materie prime, Rummo ha varcato nel tempo i confini nazionali alla ricerca dei migliori grani duri di tutto il mondo, puntando su una qualità che permetta di mantenere gli standard più elevati in fatto di contenuto di proteine, glutine, ceneri.

I formati più amati restano quelli classici ai quali gli artigiani trafilai Rummo hanno regalato un pizzico di creatività, come i celebri Spaghetti grossi n. 5, i Fusillotti e i Maccheroncelli rigati.

By daisidoro|Blog, Le Novità|0 comment